Zumstein, Parrot e Piramide Vincent 04/07/ 2011

Fotogallery (di Carlo Adamoli)

Cresta di Bionnassay sul Monte Bianco, 30-31/07/ 2011

Fotogallery (di Carlo Adamoli)

Finsteraarhorn, 4274 metri, la cima più alta dell'Oberland bernese, ascensione di lunghezza infinita, fatta da Carlo e Valerio il 21-22/08/2011.

Descrizione percorso

Partiti sabato alle 6,30 da Mendrisio circa tre ore per arrivare al passo del Grimsel compresa la sosta per aspettare il semaforo verde per la diga
si parte si costeggia tutto il lago circa 40 min.e poi si incomincia a salire il primo dei tre ghiacciai da affrontare
si sale fino al passo con relativo rifugio a 3100 m da li si scende un altro ghiacciaio perdendo circa 500 m di quota
in mezzo ai saracchi vallivi si cerca di entrare nel terzo giacciaio che porta sotto la fisteraarhorn hutte e non è semplice le tracce scompaiono non c'è una che sia una palina di riferimento ci sono dei buchi pazzeschi da aggirare totale ci siamo incasinati e abbiamo perso una bella ora e mezza
finalmente sul terzo giacciaio lo risaliamo ma è veramente lungo fino ad arrivare in vista del rifugio e li abbiamo preso il sentiero che esce dal ghiacciaio più scomodo,
non c'è segnalato niente
arriviamo al rifugio alle 18 e naturalmente danno la cena alle 18 i rifugisti si lamentano un po ma ci sediamo a mangiare alle 18,15
la cena non male
alle 20 vado a letto
il rifugio bello con cuccette singole e bagni interni insomma per essere a 3060 non male
c'è una guida con 7 clienti noi due altri due tedeschi e altri due che vanno ai fisherhorn
alle tre ci svegliamo praticamente tutti e partiamo un 20 minuti dopo la guida
c'è una prima traccia in mezzo a delle rocce per circa 20 min.poi il ghiacciaio su i ramponi e si arriva ad un altro contrafforte di misto non difficile superato quello di nuovo nel ghiacciaio che non finiva mai fino alla cresta
sulla cresta metto la giaccavento l'ambiente è severo roccia rossa ghiaccio e neve tutto intorno montagne da alpinismo epico l'haigher,il monk la junfrau il lauterrarhorn l'alechorn il tutto condito da brevi folatine di vento gelido
via sulla cresta non difficile II grado ma a 4000m e abbastanza spiovente
1 ora e 15 circa
prima della vetta incontriamo la guida con i 7 che scendono 15 min e siamo anche noi in cima sono le 8,40
la mia faccia è eloquente non lascia spazio a dubbi ma da li incomincia la discesa!!!!!!
devo dire che la pensavo peggiore(la discesa) invece senza sbagliare strada e con una buona dose di volontà alle 19 eravamo alla macchina avevamo preventivato un'altra notte al rifugio invece ce la siamo cavata
da notare che dalle 14 alle 16 si è messo a piovigginare niente di consistente alle 16 si è liberato
un commento
un 4000 lunghissimo forse con gli sci è più fattibile anche se bisogna mettere e togliere le pelli in continuazione certo la cresta finale merita proprio

Fotogallery (di Carlo Adamoli)

Dent Blanche (fine di agosto)

Fotogallery (di Carlo Adamoli)