8ª Anello di Santa Caterina 22/02/2024

Descrizione percorso

La chiesa di Cellina
La chiesa di Cellina

Nonostante il tempo brutto oggi siamo in 8: ci troviamo all'imbarcadero per prendere il traghetto delle 8,05 in 7: Boba, Nadia (con Buba), Daniela, Cristina con sua figlia Ksenia e il suo cane (Akela), Sandro e Gianni baffo. A Laveno ci sta aspettando Maurizio.

Sono le 8,30, come detto il tempo è brutto, pioviggina e siamo nella nebbia.

Costeggiamo per un breve tratto il lago, poi saliamo a Cerro alle 9,30. Sosta per un caffè in un bar e ripartenza alle 9,45. Arriviamo alla chiesa di San Defendente a Ceresolo alle 10,00, poco dopo arriviamo all'eremo di Santa Caterina, che purtroppo non possiamo visitare perchè chiuso. Continuiamo, superiamo Reno alle 10,35, Cellina alle 11,25, Ballarate alle 11,50 e arriviamo ad Arolo alle 12,00.

Alle 12,30 ci fermiamo sotto un ponte dove sopra passa la strada per il pranzo. Almeno siamo riparati dalla pioggia. Ripartiamo alle 12,55 e arriviamo a Leggiuno alle 14,40. Superiamo il bel lavatoio di Leggiuno (vedi fotogallery) alle 15,00, continuiamo, superiamo la torbiera di Mombello alle 15,30 e torniamo a Laveno alle 16,30. Prendiamo il traghetto che ci riporta a Intra e dopo una bevuta al bar del Porto, tutti a casa.

Giro con non molto dislivello, circa 560 metri, ma molto lungo 26 chilometri, percorsi in parte su strada e in parte su sentiero, rovinato dal tempo, sempre brutto e quasi sempre con pioggia leggera, con nessuna vista causa nebbia.

Fotogallery (di Gianni baffo)

Si sale verso il Passo di Monscera
Si sale verso il Passo di Monscera
Al Passo di Monscera
Al Passo di Monscera
Al rifugio Gattascosa
Al rifugio Gattascosa
Al ponticello
Al ponticello