18ª Alpe Prà 16/05/2024

Descrizione percorso

Alpe Prà
Alpe Prà

Ritrovo alle 7,45 a Gravellona, siamo in 6: Nadia, Donatella. Maurizio, Sandro, Paolo e Gianni baffo.

Andiamo a Piedimulera dove ci stanno aspettando Graziella e Alcide. Totale 8. Dopo un caffè al bar  attraversiamo il ponte che collega Piedimulera a Pieve Vergonte e saliamo subito a destra, dovremmo fermarci al grosso parcheggio della centrale dell'ENEL, ma piove, quindi decidiamo di salire fino all'Alpe Villa m. 730 circa, dove parcheggiamo a lato della strada. Sono le 8,40, come detto piove.

Graziella e Alcide salgono in auto alla loro baita, noi saliamo a piedi. Decidiamo di salire dalla gippabile perchè dal sentiero ci bagneremmo troppo.

Alle 9,00 arriviamo ad un bivio dove saliamo a sinistra, superiamo l'Alpe Viezza m. 935 alle 9,15, l'Alpe Puzzol m. 1060 alle 9,35 e arriviamo all'Alpe Prà (prato) m. 1243 alle 10,15. Andiamo alla baita di Alcide che nel frattempo l'ha riscaldata, perchè continua a piovere e fa freddo. Naturalmente non possiamo godere della splendida vista sulla Val d'Ossola perchè siamo nella nebbia. Per il pranzo ci raggiunge il fratello di Graziella.

In allegra compagnia ci gustiamo il pranzo preparato da Graziella, Donatella, che ha portato degli ottimi stuzzichini e Nadia che ha fatto una buona torta di pane.

Alle 15,00 iniziamo il ritorno, sempre sulla gippabile. Piove più di quando siamo saliti.

Superiamo Alpe Puzzol alle 15,20, Alpe Viezza alle 15,40 e arriviamo all'Alpe Villa alle 16,00. Gita non faticosa con 7 chilometri e 700 metri di sviluppo e 510 metri di dislivello, rovinata dal tempo, ha sempre piovuto. Per fortuna ci siamo divertiti lo stesso dato l'ottima compagnia.

Fotogallery (di Gianni baffo)

All'alpe Sorba
All'alpe Sorba
Al bivacco dell'alpe Toso
Al bivacco dell'alpe Toso
Si scende
Si scende
Guado
Guado