43ª Pizzo D'Omo (da Gonte) 30/11/2023

Il lago Maggiore, a destra in basso Pollino
Il lago Maggiore, a destra in basso Pollino

Descrizione percorso

In vetta al Pizzo D'Omo
In vetta al Pizzo D'Omo

Ritrovo ore 8,00, come al solito se il tempo è brutto siamo in pochi, 3; Nadia (con Buba) Sandro e Gianni baffo.

Andiamo ad Oggebbio e saliamo a Gonte m. 272 dove lasciamo la macchina. Sono le 8,25, il tempo è nuvolo.

Prendiamo il sentiero che sale ripido sopra il paese, superiamo Mozzola m. 435 alle 8,55 e arriviamo ad un bivio nei pressi di una Cappella alle 9,10. Intanto inizia a nevicare. Saliamo a destra, il sentiero che sale molto ripido sarebbe anche bello, non fosse per le moltissime foglie che impediscono di vedere dove mettiamo i piedi, quindi saliamo con fatica. Arriviamo all'Alpe Casola m. 883 alle 10,00. La salita per ora è finita. Non nevica più.

Proseguiamo a sinistra su strada sterrata che, in piano ci porta a Manegra m. 883, dove arriviamo alle 10,35. Scendiamo un tratto sulla strada fino alla località Luera m. 818 alle 11,00. Riprendiamo la salita a sinistra, alle 11,10 ad un bivio saliamo a destra e arriviamo in vetta al Pizzo D'Omo m. 1075 alle 11,40. Sosta per le foto di rito e ripartenza alle 11,50.

Scendiamo dalla parte opposta su bel sentiero, fino a Pian di Sole, dove giriamo a sinistra, percorriamo un tratto di strada e prendiamo il sentiero che scende a sinistra, che ci porta a Pollino m. 762, al ristorante Canetta dove ci fermiamo per il pranzo alle 12,30.

Ripartiamo alle 13,20, saliamo all'antenna di Pollino alle 13,30 e prendiamo il bel sentiero, anche questo ricoperto di foglie, che scende verso la Trinità. Superiamo la Cappella della sabbia rossa m. 640 alle 14,05 e arriviamo poco sopra la Trinità a quota 380 circa dove prendiamo la "via delle genti" alle 14,30. Scendiamo a Deccio m. 287, dove arriviamo alle 14,45, proseguiamo a sinistra, risaliamo a quota 450 e scendiamo a Novaglio m. 352 alle 15,30. Proseguiamo, sempre sulla "via delle genti", superiamo Camogno m. 282 alle 15,45, Cadevecchio m. 266 alle 16,00 e arriviamo a Gonte alle 16,10. Bel giro ad anello, che doveva essere tranquillo, invece è stato di 18,500 chilometri di sviluppo e 1220 metri di dislivello, con tempo migliore del previsto, ha nevischiato una mezzora, poi è migliorato ed è uscito anche un pallido sole.

Deccio
Deccio

Fotogallery (di Gianni baffo)

Il gruppo delle Signore
Il gruppo delle Signore
Su La Pelosa
Su La Pelosa
Al Santuario di Boca
Al Santuario di Boca
Alla torre di Cavallirio
Alla torre di Cavallirio