23ª Zamboni - Rosareccio 21/07/2022

La parete est del Rosa, con pochissima neve e ghiaccio
La parete est del Rosa, con pochissima neve e ghiaccio

Descrizione percorso

Il rifugio Zamboni - Zappa m . 2070
Il rifugio Zamboni - Zappa m . 2070

Ritrovo alle 7,00, siamo in 5: Giusi, Gerry, Savino con suo figlio Alfredo e Gianni baffo. Andiamo a Piedimulera dove ci sta aspettando Franco. Totale 6.

Saliamo in Val Anzasca fino a Pecetto m. 1358, frazione di Macugnaga, dove parcheggiamo nel parcheggio a sinistra prima del grande parcheggio.

Sono le 8,45, il tempo è bello con nuvole alte che purtroppo ci impediranno parzialmente la stupenda vista sul Rosa per tutto il giorno. Prendiamo la strada che parte a destra con cartelli indicatori, dopo poco raggiungiamo la pista da sci che sale verso il Burki. Nei pressi di un cartello indicatore la abbandoniamo, saliamo a destra e arriviamo all'Alpe Burki m. 1600 circa alle 9,25. Prendiamo il sentiero che sale a destra e arriviamo al Belvedere, m. 1920 circa, anche se sulla parete della stazione di arrivo della seggiovia è indicato erroneamente m. 2000 alle 10,20. Proseguiamo, attraversiamo quel poco che resta del ghiacciaio del Belvedere e saliamo verso il rifugio Zamboni-Zappa m. 2070 dove arriviamo alle 11,25. Breve sosta e ripartenza alle 11,35. Prendiamo il sentiero che parte a sinistra del rifugio e che in falsopiano ci porta ad un bivio con cartelli indicatori alle 12,15. Prendiamo il sentiero che sale sulla destra e, superata quota 2170 (il punto più alto della gita) alle 12,35, arriviamo ai Piani Alti m. 2070, nei pressi della vecchia stazione di arrivo della seggiovia che saliva da Pecetto, ormai da moltissimi anni in abbandono (vedi fotogallery) alle 12,45.

Sosta per il pranzo e ripartenza alle 13,45. Scendiamo a sinistra della stazione di arrivo, su bel sentiero, quasi sempre molto ripido e arriviamo all'Alpe Rosareccio m. 1827 alle 14,25. Scendiamo a destra dell'alpeggio, superiamo il lago Secco m. 1530 alle 15,20 e arriviamo sulla strada asfaltata alle 15,50. Scendiamo a destra, attraversiamo il torrente Anza e risaliamo a Pecetto, dove arriviamo alle 16,05.

Bel giro ad anello con circa 13 chilometri di sviluppo e 900 metri di dislivello, con tempo bello.

Il percorso in falsopiano che porta al rifugio Zamboni-Zappa
Il percorso in falsopiano che porta al rifugio Zamboni-Zappa
Frazioni di Macugnaga
Frazioni di Macugnaga

Fotogallery (di Gianni baffo)

Si sale
Si sale
Al lago di Agaro
Al lago di Agaro
Inizia la discesa
Inizia la discesa
Con il cielo di sfondo
Con il cielo di sfondo