2ª Nei boschi di Colazza 09/01/2020

Descrizione percorso

Colazza
Colazza

Ritrovo alle 7,15, siamo in 6: Mara, Gabrio, Gianni, Vittorio, Serafino e Gianni baffo.

Andiamo a Ghevio, dove nel parcheggio del supermercato Tigros ci raggiungono: Stella, Fabio, Gianpaolo, Renzo e Franco. Totale 11.

In auto saliamo a Colazza m. 517 e, superato il paese le lasciamo nel parcheggio del cimitero. Sono le 8,30, il tempo è bello.

Scendiamo a destra una decina di metri e prendiamo la gippabile sulla sinistra.

Superate tre belle fontanelle (vedi fotogallery) alle 9,45 arriviamo alla Cappella del Vago m. 690 alle 9,50. Sosta per la colazione e ripartenza alle 10,10. Prendiamo la mulattiera che parte a destra della Cappella, arrivati ad un bivio alle 10,35 giriamo a sinistra fino a raggiungere un altro bivio alle 11,10 dove giriamo a destra e prendiamo il sentiero di Novara.

Arriviamo all'Alpe del Bosco m. 741 alle 11,30, giriamo a sinistra, poi dopo un breve tratto scendiamo sulla destra e raggiungiamo una bella baita ristrutturata (il Roccolo) alle 11,45. Qui scendiamo a destra sul percorso ben segnato delle mountain-bike che ci riporta sulla strada e in breve a Colazza e alle auto alle 12,30.

In macchina andiamo al Circolo di Tapigliano (lo consigliamo, perchè si mangia bene e si spende poco) per il pranzo.

Al termine, per niente stanchi tutti a casa.

Gita tranquilla con circa 300 metri di dislivello e poco più di 11 chilometri di sviluppo con tempo bello.

Fotogallery (di Gianni baffo)

Sulla Punta Valgrande di Vallè m. 1531
Sulla Punta Valgrande di Vallè m. 1531
Ponticello all'Alpe Veglia
Ponticello all'Alpe Veglia