48ª San Salvatore (da Caronio) 21/11/2019

Descrizione percorso

La chiesa di San Salvatore
La chiesa di San Salvatore

Oggi quarto giovedì consecutivo con tempo brutto.

Ritrovo alle 7,30, siamo in 9: Flavia, Gabrio, Gianni, Serafino, Paolo, Gerardo, Alcide, Franco e Gianni baffo.

Andiamo in auto al parcheggio di Caronio m. 500 circa. Sono le 7,50, per ora non piove. Scendiamo per un breve tratto sulla strada, poi prendiamo il grosso sentiero, quasi una gippabile che sale a sinistra. Intanto inizia a piovere.

Alle 8,45 arriviamo ad un bivio dove abbandoniamo il sentiero principale per girare a sinistra e andare a visitare Usceno m. 695 dove arriviamo alle 8,50.

Tornati sui nostri passi riprendiamo il percorso principale. Alle 9,10 facciamo una brevissima deviazione a destra per andare al punto panoramico (non oggi) dove l'unica foto che possiamo fare è quella di gruppo.

Torniamo sul sentiero principale  e arriviamo all'antenna di Pollino m. 795 alle 9,25, continua a piovigginare e siamo immersi nella nebbia.

Scendiamo a Pollino m. 762 e andiamo a bere un caffè al ristorante Canetta dove ci fermeremo per il pranzo. Sono le 9,45. Ripartiamo alle 9,55, prendiamo la gippabile che parte a destra, poco sotto la strada, superiamo la località Bagno m. 750 alle 10,10, continuiamo e, superata villa Bernocchi arriviamo a San Salvatore m. 800 circa alle 10,35. Ha smesso di piovere ma siamo sempre nella nebbia,

Ripartiamo alle 10,45, torniamo indietro e saliamo a Premeno alle 11,00, continuiamo, superiamo la località Le Australie m. 835 (il punto più alto della gita) alle 11,20 e torniamo a Pollino, al ristorante Canetta alle 11,35. Sosta per il pranzo e ripartenza alle 13,50. Intanto il tempo è migliorato e a tratti esce anche un pallido sole.

Prendiamo la gippabile che scende a destra, leggermente a sinistra rispetto quella che abbiamo preso per andare a Premeno. 

Superiamo la Cappella di Monte m. 600 alle 14,25 e arriviamo a Caronio alle 14,40.

Gita non molto remunerativa con poco più di 500 metri di dislivello e poco meno di 14 chilometri di sviluppo, con tempo brutto all'andata e passabile al ritorno.

Fotogallery (di Gianni baffo)

Foto di gruppo sopra l'Alpe Sunfaì
Foto di gruppo sopra l'Alpe Sunfaì
Foto di gruppo nella baita di Vittorio S.
Foto di gruppo nella baita di Vittorio S.