41ª Malchkritzji (CH) 10/10/2019

Descrizione percorso

La croce di Malchkritzji m. 2460
La croce di Malchkritzji m. 2460

Oggi gemellaggio annuale Italo-Svizzero.

Ritrovo alle 5,45, siamo in 8: Mara, Gianni, Roby, Luca, Paolo, Gerardo, Carlo (da Varese) e Gianni baffo.

Andiamo a Varzo dove ci aspettano: Stella, Fabio, Franco M. Franco, Renzo, Alcide, Osvaldo, Marco e Gianpaolo. Totale 17. Andiamo in Svizzera, saliamo al Passo del Sempione e scendiamo a Briga (siamo nel Vallese) dove ci viene a prendere Paul per portarci all'inizio dell'escursione.

Attraversiamo Briga e Naters, saliamo a Mund e da qui a Salwald m. 1596 dove lasciamo le auto a lato della strada. In un ristorante ci stanno aspettando gli Stambecchi (il gruppo di escursionisti Svizzeri gemellato con i trotapian). Con Paul sono in 12, capitanati da Kurt, la loro guida (oggi anche nostra). Quindi in totale siamo in 29.

Gli stambecchi ci offrono la colazione a base di brioche e cappuccino. Al termine iniziamo l'escursione. Sono le 8,55, il tempo è vario, nuvolo ma tendente al bello.

Iniziamo in falsopiano su una gippabile che ci porta a Chaschtler m. 1607 alle 9,10.

Proseguiamo, dopo un po la gippabile diventa mulattiera, quindi sentiero e sale gradatamente fino alla Cappella di Honegga m. 1930 alle 9,55. Breve pausa e ripartenza alle 10,05.

Abbandoniamo il sentiero principale e saliamo a destra, sopra la Cappella su un sentierino molto ripido per circa un quarto d'ora, poi diventa migliore e sale gradatamente. Intanto il tempo è migliorato ed è uscito il sole, ma soffia un forte vento freddo che ci accompagnerà per tutta l'escursione.

Arriviamo alla croce di Malchkritzji m. 2460 (il punto più alto della gita) alle 11,25. Il panorama sulla valle del Rodano e le montagne circostanti, compreso il Cervino è stupendo (vedi filmato).

Scendiamo poco sotto la croce per ripararci dal vento che soffia sempre più forte e ci fermiamo per un gustoso aperitivo offerto dagli Stambecchi.

Ripartiamo alle 11,50. Scendiamo dallo stesso percorso di salita per circa 350 metri di dislivello, poi giriamo a sinistra e in falsopiano, su bel sentiero raggiungiamo Brischeru m. 2057 dove ci fermiamo per il pranzo alle 12,55.

Visitata la chiesetta del paesino ripartiamo alle 14,00. Scendiamo a destra della chiesetta, sempre su bel sentiero e, superato Bifiga alle 14,45 arriviamo a Salwald e alle auto alle 15,05.

In auto scendiamo a Mund a visitare una piantagione di zafferano, poi salutati gli amici Stambecchi affrontiamo il lungo tragitto verso casa.

Bellissima gita, non faticosa, 850 metri di dislivello e 11,200 chilometri di sviluppo con tempo bello, rovinata in parte dal vento freddo che è soffiato tutto il giorno.

Ghaschtler m. 1607
Ghaschtler m. 1607
La valle del Rodano
La valle del Rodano
Da sinistra, il Terrarossa, il Leone e il Braithorn
Da sinistra, il Terrarossa, il Leone e il Braithorn
Da sinistra, il Mottiscia, il Rebbio e la punta D'Aurona
Da sinistra, il Mottiscia, il Rebbio e la punta D'Aurona

Fotogallery (di Gianni baffo)

Video

Video di Stella

Foto di gruppo sulla Zeda m. 2156
Foto di gruppo sulla Zeda m. 2156
Sulla strada militare
Sulla strada militare