33ª Pizzo Straciugo 14/08/2019

Descrizione percorso

Il pizzo Straciugo m. 2713
Il pizzo Straciugo m. 2713

Questa settimana gita di mercoledi perchè giovedi è festa.

Ritrovo alle 6,15, siamo in 4: Serafino, Paolo, Roby e Gianni baffo.

Andiamo a Gravellona dove ci stanno aspettando Gabrio e Gianni. Ci spostiamo a Domodossola dove ci raggiunge Franco. Totale siamo in 7.

In auto saliamo in Val Bognanco fino in località La Gomba m. 1248 dove parcheggiamo. Sono le 7,45, il tempo è bello. Prendiamo il bel sentiero che parte sopa La Gomba e che sale gradatamente.

Superiamo l'Alpe Oriaccia m. 1661 alle 9,10 e arriviamo ad un punto panoramico denominato Croce del Vallaro, dove si trova una grossa croce, m. 1820 alle 9,45.

Proseguiamo a destra, il sentiero prosegue sopra l'Alpe Vallaro e ci porta al rifugio Alpe Il Laghetto (aperto) m. 2034 alle 10,35. Breve sosta, quindi proseguiamo a destra del rifugio e saliamo al passo di Campo m. 2180 che raggiungiamo alle 11,05.

Proseguiamo, sempre a destra e superiamo il secondo lago di Campo m. 2240 (il primo non lo vediamo perchè si trova sopra al nostro sentiero) alle 11,25. Arriviamo al terzo lago di Campo (il più grosso) m. 2280 alle 11,40.

Paolo e Gianni baffo proseguiamo a sinistra del lago, gli altri si fermano.

Arriviamo al passo Straciugo m. 2350 alle 11,55. Da qui il sentiero diventa E.E. (per escursionisti esperti). 

Proseguiamo sempre a destra e saliamo in cresta, il sentiero si tramuta in traccia. Alle 12,25 arriviamo in uno spiazzo dove inizia un traverso sulla sinistra. 

Il traverso che percorriamo con attenzione dato che la traccia si intravvede appena ci porta ad una nuova cresta che sale a destra alle 12,35.

La traccia sale sempre più ripida e ci porta in vetta al Pizzo Straciugo m. 2713 alle 12.55. Lo spettacolo circostante ci ripaga della fatica fatta (vedi video).

Iniziamo il ritorno, dallo stesso percorso di salita alle 13,10. Ovviamente scendiamo con estrema attenzione e, superato il traverso, sempre con grande attenzione, scendiamo al passo Straciugo alle 13,55. Finalmente possiamo rilassarci.

Arriviamo al terzo lago di Campo, dove ci stanno aspettando gli altri alle 14,05.

Breve sosta per pranzare e ripartenza alle 14,25.

Superiamo il passo di Campo alle 14,40 e arriviamo al rifugio Alpe il Laghetto alle 14,55. Sosta per un caffè e ripartenza alle 15,10.

Superiamo la Croce del Vallaro alle 15,35, l'alpe Oriaccia alle 15,55 e arriviamo alla località La Gomba alle 17,10.

Bellissima gita con 19,500 chilometri di sviluppo, 1.500 metri di dislivello, con l'ultimo tratto di salita adrenalinico e tempo bello.

Il terzo lago di Campo
Il terzo lago di Campo
A sinistra l'Andolla, a destra la Weissmies
A sinistra l'Andolla, a destra la Weissmies
A sinistra il Lagginhorn, a destra il Fletschorn
A sinistra il Lagginhorn, a destra il Fletschorn

Fotogallery (di Gianni baffo)

Video

Foto di gruppo al Passo Castello m. 2366
Foto di gruppo al Passo Castello m. 2366
Foto di gruppo al lago di Pianelli m. 2357
Foto di gruppo al lago di Pianelli m. 2357