15ª Pian Cavallone e Curgei 11/04/2019

Descrizione percorso

La croce e il rifugio invernale del Pian Cavallone
La croce e il rifugio invernale del Pian Cavallone

Ritrovo alle 7,30, siamo in 4: Gianni, Luca, Vittorio e Gianni baffo. Andiamo a Cambiasca, nel parcheggio del cimitero dove ci raggiungono: Paolo, Franco, Renzo, Marco e Alcide. Totale 9.

In auto saliamo a Miazzina, proseguiamo, saliamo a Pala e da li alla Cappella Fina m. 1102 dove lasciamo le auto nell'ampio spiazzo. Sono le 8,05, il tempo è brutto, siamo nella nebbia ma non piove.

Prendiamo la gippabile che parte dal piazzale e lasciata a destra quella che porta alla cappella Porta, saliamo a sinistra. In un tornante, nei pressi di cartelli indicatori lasciamo la gippabile e prendiamo il sentiero che sale a destra. Sono le 8,20. Superiamo una bella cappella alle 8,25. Il sentiero, sempre ben marcato sale gradatamente. Superiamo la Cappella dei Crusitt alle 9,10 e arriviamo alla sella dove nei pressi dei cartelli indicatori, alle 9,20 ci dividiamo. Vittorio e Gianni scendono dritti all'Alpe Curgei a preparare il risotto. Gli altri proseguiamo a destra verso il Pian Cavallone. Iniziamo a pestare la neve. Il sentiero prosegue all'inizio in falsopiano poi sale gradatamente fino a diventare abbastanza ripido. Mentre saliamo la nebbia si dirada e si vedono le montagne circostanti (vedi fotogallery).

Arriviamo al rifugio invernale del Pian Cavallone m. 1564 alle 9,50. Breve sosta poi proseguiamo in falsopiano a destra del rifugio e arriviamo alla Cappella del Pian Cavallone m. 1544 alle 10,10. Intanto è tornata la nebbia e non si vede a 10 metri.

Abbandoniamo l'idea di salire al Monte Todano perchè non si vede niente e spira un aria fredda. Iniziamo il ritorno alle 10,20, superiamo il rifugio invernale alle 10,30 e scendiamo al bivio alle 10,55 dove giriamo a destra e arriviamo all'Alpe Curgei m. 1350 alle 11,05.

Li insieme a Vittorio e Gianni ci stà aspettando anche Bruno, salito da solo dopo di noi.

Dopo il sempre ottimo risotto preparato da Vittorio e Gianni, alle 13,10 iniziamo il ritorno. Siamo sempre immersi nella nebbia.

Facciamo lo stesso percorso di salita e arriviamo alla Cappella Fina alle 14,20.

Gita breve, circa 9,5 chilometri con 450 metri di dislivello e tempo sempre brutto, ma almeno non ha mai piovuto.

 

Veduta salendo verso il rifugio invernale del Pian Cavallone
Veduta salendo verso il rifugio invernale del Pian Cavallone

Fotogallery (di Gianni baffo)

Foto di gruppo sul Moncucco m. 1901
Foto di gruppo sul Moncucco m. 1901
Foto di gruppo sul Moncucco m. 1901
Foto di gruppo sul Moncucco m. 1901