12ª Sassariente (CH) 21/03/2019

Descrizione percorso

La croce di vetta del Sassariente
La croce di vetta del Sassariente
Per la terza volta torniamo a Sassariente; siamo in 10; ritrovo a Intra alle 7 e a Cugnasco (CH) alle 8. Iniziamo la strettissima e lunghissima stradina che ci dovrebbe portare a Monti di Motti, ma giunti al bivio per i Monti della Gana abbiamo la brutta sorpresa che la strada non è praticabile per lavori. Cambiamo cosi' il programma e decidiamo di fare il giro al contrario. Raggiungiamo il parcheggio per i Monti della Gana (vi è qui una sbarra-anche se aperta). Lasciamo le autovetture alle 8,45 e iniziamo la salita, asfaltata sino ai Monti della Gana. Qui breve sosta  (soprattutto per ammirare il panorama, anche se un po' velato dalla foschia). Per un bel sentiero raggiungiamo in circa 1 ora la selletta dove incrociamo il sentiero che sale da Monti di Motti. Qui cominciano i problemi, perche' la via attrezzata è quasi interamente ricoperta di ghiaccio, ma cautamente e con grande attenzione in circa 30 minuti raggiungiamo tutti la vetta. Grande soddisfazione di tutti, soprattutto per chi non era presente nelle precedenti escursioni. Lunga sosta per ammirare il panorama, scattare qualche foto e compaiono pure dei ramponcini per la discesa.Incrociamo in discesa una signorina svizzera con 2 cani (di cui 1 nello zaino). Raggiunto il muro dei polacchi cerchiamo un bel posto al sole per pranzare. Anche qui sosta molto lunga e piacevole.
Dopo le ore 14 iniziamo la discesa. Foto di rito all'alpe di Foppiana (col suo bellissimo pianoro). Verso le 16 arriviamo a Monti di Motti, dove i piu' freschi ci lasciano per andare a recuperare le macchine. Al bivio per i Monti della Gana finisce cosi' il mio calvario (dovuto a una fastidiosissima gonalgia che da giorni mi accompagna e che purtroppo mi fara' saltare qualche altro piacevole giovedi').
Un saluto e un abbraccio dalla vostra pseudo guida G.
Dalla vetta del Sassariente
Dalla vetta del Sassariente

Fotogallery (di Gabrio)