51ª Mont'Orfano 20/12/2018

Descrizione percorso

Il cippo di vetta del Mont'Orfano m. 794
Il cippo di vetta del Mont'Orfano m. 794

Ritrovo alle 7,15, siamo in 9: Flavia, Gabrio, Vittorio, Armando, Luca, Serafino, Savino, Bruno M. e Gianni baffo.

In auto andiamo a Mergozzo m. 240 circa e le lasciamo nell'ampio parcheggio nella parte superiore del paese. Sono le 8,00, il tempo è nuvolo.

Saliamo sopra il paese e prendiamo la mulattiera che alle 9,00 ci porta ad un bivio dove inizia la strada militare della linea Cadorna. La prendiamo, e cominciamo a pestare la poca neve fresca caduta ieri sera. Alle 8,40 arriviamo alla caserma incompleta e alla polveriera che visitiamo durante la sosta per la colazione. Dalla polveriera si gde di una stupenda vista su Gravellona e il lago Maggiore, anche se oggi è offuscata dalla nebbia.

Ripartiamo alle 9,55 e alle 10,40, sempre seguendo la strada della linea Cadorna arriviamo al cippo di vetta del Mont' Orfano m. 894. Foto di rito e ritorniamo brevemente sui nostri passi fino ad un bivio con cartelli segnaletici dove giriamo a sinistra e scendiamo dalla parte opposta alla salita su un bel sentiero, ma ripido, dove dobbiamo prestare molta attenzione a non scivolare sulla poca neve e i sassi bagnati. Per fortuna non è gelato e si scende abbastanza bene.

Dopo aver superato due punti panoramici da dove si gode una bella vista sui laghi Maggiore e Mergozzo arriviamo al paese di Montorfano alle 12,15. Foto alla bella Chiesa di San Giovanni Battista, quindi percorriamo circa 200 metri sulla strada asfaltata poi, alle 12,25 giriamo a sinistra e prendiamo il "sentiero azzurro" una bella e grossa mulattiera che in falsopiano costeggia il lago di Mergozzo e alle 13,00 ci riporta a Mergozzo e alle 13,05 alle auto. Salutiamo Bruno e Savino che per impegni devono tornare a casa, saliamo in auto e andiamo al Circolo di Oltrefiume per il pranzo.

Li ci stanno aspettando: Isa e Massimiliano (nipote di Armando), Roberto (il Presidente), Gianni e Nello. Totale a mangiare siamo in 12.

Al termine, verso le 14,30 tutti verso casa.

Gita poco impegnativa, circa 530 metri di dislivello e quasi 12 chilometri con tempo sempre nuvolo.

Fotogallery (di Gianni baffo)

Foto di gruppo sullo Ziccher m. 1967
Foto di gruppo sullo Ziccher m. 1967
Foto di gruppo sullo Ziccher m. 1967
Foto di gruppo sullo Ziccher m. 1967