48ª Monte Quarone 29/11/2018

Descrizione percorso

Il Monte Quarone con le sue antenne
Il Monte Quarone con le sue antenne

Ritrovo alle 7,15, siamo in 5: Mara, Lucia, Gabrio, Gianni e Gianni baffo. Andiamo a Gravellona dove ci raggiungono: Fabio, Franco, Renzo e Gianpaolo. Totale 9.

In auto andiamo in Val Sesia e ci fermiamo al primo paese scendendo superata la Colma: Civiasco m. 716.

Proseguiamo per circa 200 metri fino al parcheggio in località Pian della Valle dove lasciamo le auto.

Sono le 8,35, il tempo è bello.

Torniamo verso Civiasco e imbocchiamo, a sinistra, la via del Nord che sale tra le case. Ad un bivio giriamo a sinistra e raggiungiamo una fontana. Qui giriamo a destra e prendiamo il sentiero 637 per il Monte Quarone.

Saliamo nel bel bosco, superiamo l'Alpe Castagnei alle 9,00, proseguiamo e sbuchiamo sulla strada forestale nei pressi dell'Alpe Pianavenc m. 850 alle 9,05.

Giriamo a destra, superiamo una sbarra e risaliamo lungo la strada sterrata. Superiamo l'Alpe Pra Pian m. 907 alle 9,15 e continuiamo su moderata pendenza per un lungo tratto. Quindi prendiamo il sentiero che risale un costone e raggiungiamo un dosso dove sorge un grosso traliccio per l'elettricità. Superiamo i ruderi dell'Alpe Sughetti m. 1138 alle 10,10. Da qui il sentiero sale ripido e ci porta in vetta al Monte Quarone m. 1221 alle 10,20. La vetta (se così possiamo chiamarla) è piena di antenne e ripetitori RAI (vedi fotogallery) ma la vista sulla valle e le montagne circostanti è stupenda.

Iniziamo il ritorno alle 10,45.

Scendiamo per un tratto dallo stesso percorso di salita, poi alle 11,05 ad un bivio giriamo a destra e prendiamo il sentiero 633. Superiamo l'Alpe Prasalè m. 867 alle 11,40. Qui prendiamo il sentiero 636, superiamo l'Alpe Pian D'Armina alle 11,50 e arriviamo alla Sella Falconera m. 849 alle 12,30.

Qui ci fermiamo in un area pic-nic, nei pressi di un laghetto artificiale per il pranzo.

Ripartiamo alle 13,25 e arriviamo a Civiasco alle 14,00. Ci addentriamo nel paese per visitarlo, quindi torniamo alle auto alle 14,10.

Gita non faticosa con circa 550 metri di dislivello e quasi 12 chilometri, con tempo bello.

 

Fotogallery (di Gianni baffo)

Video

Foto di gruppo sulla Zeda m. 2156
Foto di gruppo sulla Zeda m. 2156
Sulla strada militare
Sulla strada militare