31ª Bivacco Farello 02/08/2018

Descrizione percorso

Il bivacco Farello m. 2465
Il bivacco Farello m. 2465

Ritrovo alle 6,30, siamo in 7: Sabrina, Mirco, Gianni, Serafino, Vittorio, Roby e Gianni baffo. Andiamo a Gravellona dove ci raggiungono: Flavia, Gabrio e Andrea.

Ora siamo in 10.

In auto andiamo a San Domenico, dove ci stanno aspettando: Gianpaolo, Renzo, Marco e Gianpiero. Totale 14.

Mentre beviamo un caffè Renzo e Marco vanno a portare una macchina a Ponte Campo, dove scenderemo al ritorno.

Quando ci raggiungono prendiamo una strada sterrata che sale a sinistra all'inizio del paese. La percorriamo per circa 1 chilometro e mezzo fino all'inizio di una ripida salita dove parcheggiamo a lato della strada a quota 1580 circa.

Sono le 8,20, il tempo è bello.

Prendiamo il sentiero che parte a sinistra e in falsopiano ci porta all'Alpe Gilardino m. 1600 che raggiungiamo alle 8,35.

Da qui prendiamo il bel sentiero che sale gradatamente in costa e ci porta sopra il Veglia, al Pian Stalaregno m. 1912 alle 10,25. Proseguiamo e raggiungiamo il Pian dul Crup m. 1968 alle 10,45.

Sosta per la colazione e ripartenza alle 10,55. Arriviamo al Pian Sass Mor m. 2070 alle 11,15. Qui invece di prendere il sentiero che sale a destra verso il Passo di Valtendra, giriamo a sinistra e seguiamo il sentiero fino alle 11,50, poi lo abbandoniamo e saliamo a destra su percorso libero contrassegnato solo da alcuni ometti che diventa sempre più ripido e ci porta al nuovissimo (montato da circa 20 giorni e non ancora inaugurato ufficialmente, lo sarà verso metà agosto) Bivacco Farello a quota 2465 circa alle 12,40, dove ci fermiamo per il pranzo.

Lo spettacolo che si gode dal Bivacco sul Leone, la Piana del Veglia e le altre vette circostanti è bellissimo.

Iniziamo il ritorno alle 13,50. Scendiamo dalla parte opposta di salita, sempre su percorso libero contrassegnato sempre da alcuni ometti fino a raggiungere il sentiero che ci porta al Pian D'Erbiol m. 2265. Qui giriamo a destra e arriviamo al lago del Bianco m. 2157 alle 14,45. Sosta per raggrupparci. Ripartiamo alle 15,00 e arriviamo alla Piana del Veglia, al rifugio Città di Arona m. 1750 alle 15,55. Sosta per una bevuta e ripartenza alle 16,15. In falsopiano, seguendo la strada arriviamo alla Cappella del Gropallo alle 16,45. Qui inizia la ripida discesa che ci porta a Ponte Campo m. 1319 alle 17,30.

Nel frattempo gli autisti sono andati avanti a prendere le auto e ci stanno aspettando.

Bellissima gita ad anello con tempo bello.

Il Bivacco è molto bello, unica pecca l'ultimo tratto senza sentiero. Speriamo provvedano presto a sistemarlo.

Dall'estrema sinistra: il Teggiolo, la Punta Valgrande di Vallè, il Leone, il Terrarossa e ultimo a destra, il Rebbio
Dall'estrema sinistra: il Teggiolo, la Punta Valgrande di Vallè, il Leone, il Terrarossa e ultimo a destra, il Rebbio

Fotogallery (di Gianni baffo)

Video