26ª Cima Capezzone 28/06/2018

Descrizione percorso

La Cima Lago
La Cima Lago
Ritrovo alle 7 di mattina a Omegna, ponte sullo Strona. Siamo solo in 5, Antonella, Giusy, Andrea, Vittorio e Gabrio. Ci vogliono quasi 45 minuti per raggiungere Campello Monti e qui capisco come mai veniamo poco in Valstrona!! La strada è infame, strettissima e con un'infinita' di curve; inoltre il traffico sino a Forno è piuttosto intenso. Veniamo comunque ripagati dalla bellezza del paesino e da uno splendido sole. Atttorno a noi un vero e proprio bosco di maggiociondoli. Superiamo il bivio per il passo di Rimella e affrontiamo il ripido tratto che in un'oretta ci porta all'alpe Piana di Via (che è caricato con pecore e capre). Altro strappo e arriviamo all'alpe Capezzone da dove si scorge il rifugio Traglio. Oggi dato il numero ristretto il passo è particolarmente tranquillo, anche perche' in panorama attorno è stupendo. Arrivati al rifugio Traglio e al lago Capezzone mi prende sempre un po' di malinconia ripensando alla tragedia di oltre 20 anni fa, quando morirono una meravigliosa ragazzina e il suo accompagnatore. Un ultimo ripido strappo e arriviamo al colle che separa la Cimalago dal Capezzone, con stupenda vista sul Rosa e gli altri 4.000. Pochi minuti ancora e siamo in vetta! Solite foto e rito e quindi torniamo al lago Capezzone giusto giusto per l'ora di pranzo. La discesa avviene tra amichevoli conversazioni e riconoscimenti per la bellezza del luogo e della gita. Una birra al bar di Campello Monti e poi tutti a casa.
Un salutone e un abbraccio dalla vostra pseudoguida G.

 

Fotogallery (di Gabrio)