42ª Fontainemore-Oropa-Fontainemore                  19-20/10/2017

PERCORSO DEL 1° GIORNO (PILLAZ - OROPA)
PERCORSO DEL 1° GIORNO (PILLAZ - OROPA)
PERCORSO DEL 2° GIORNO (OROPA - PILLAZ)
PERCORSO DEL 2° GIORNO (OROPA - PILLAZ)

Descrizione percorso

Colle della Barma m. 2261
Colle della Barma m. 2261

Gita di due giorni da Fontainemore a Oropa e ritorno, sul percorso dell'antica processione che si svolge ogni cinque anni (la prossima sarà nel 2020).

Ritrovo il 19/10 alle 6,00, siamo in 6: Flavia, Mara, Gabrio, Vittorio, Gianni e Gianni baffo.

Andiamo a Gravellona dove ci raggiunge Gianpaolo, quindi a Oleggio Castello a prendere Stella. Totale siamo in 8.

Saliamo in Val d'Aosta, quindi nella valle del Lys fino a Fontainemore e da li andiamo a Pillaz m. 1215 dove lasciamo le auto nel piccolo parcheggio della frazione. Sono le 8,40, il tempo è bello.

Saliamo dal sentiero che parte a destra del parcheggio e prendiamo la gippabile che seguendo il segnavia 2 si inoltra nel vallone del Vargno.

Poco sotto l'Alpe Mattà m. 1677, alle 10,15 abbandoniamo la gippabile e prendiamo la bella mulattiera a sinistra che in breve, alle 10,20 ci porta al lago Vargno m. 1684 dove ci fermiamo per la colazione.

Ripartiamo alle 10,35 e sempre sulla mulattiera per lunghi tratti lastricata ci inoltriamo nella Riserva Naturale del Mont Mars.

Raggiungiamo la stupenda conca dei laghi, alle 11,10 superiamo il lago Lounc e alle 11,40 arriviamo ai due laghi della Barma e al rifugio della Barma, da poco costruito ma chiuso.

Nei pressi del rifugio troviamo quattro simpatici Signori del Biellese (Celestino, Gianfranco, Piero e Gianfranco) con i quali ci intratteniamo a chiacchierare.

Riprendiamo il percorso alle 12,00 e arriviamo al Colle della Barma m. 2261 (il punto più alto della gita) alle 12,40.

Iniziamo la discesa dalla parte opposta verso Oropa alle 12,55. Appena sotto, alle 13,00 ci fermiamo per il pranzo.

Ripartiamo alle 14,00. Alle 14,15 superiamo un bel laghetto, alle 14,25 l'Alpe Camino m. 2157 e alle 15,05 raggiungiamo il rifugio Savoia m. 1850. Breve sosta quindi, superato il rifugio Rosazza m. 1830 alle 15,25 proseguiamo la discesa verso Oropa.

Purtroppo scendendo entriamo nella nebbia, non fitta ma che ci impedisce la vista in lontananza.

Alle 16,15 arriviamo ad una gippabile in falsopiano che seguiamo per un tratto fino ad una piccola Cappella dove giriamo a destra e prendiamo un bel sentiero, ben segnato che si inoltra nel bosco di faggi e ci porta ad Oropa dove arriviamo alle 17,05.

Andiamo al ristorante Fornace ad accordarci per la cena, quindi scendiamo alla reception del Santuario dove ci assegnano le camere.

Dopo una doccia e una bevuta al bar da Marco, alle 19,30 andiamo a cena.

Al termine della cena (ottima) tutti nelle nostre camere a dormire.

Sveglia alle 7,00, colazione alle 7,30 nel bar da Marco e partenza alle 8,00. Il tempo è ottimo.

Usciamo dal bosco alle 8,50, percorriamo il tratto di gippabile e risaliamo.

Superiamo il rifugio Rosazza alle 10,10 e ci fermiamo al rifugio Savoia alle 10,25. Ripartiamo alle 10,40, superiamo l'Alpe Camino alle 11,45, il laghetto alle 12,00 e arriviamo al Colle della Barma alle 12,20. Ripartiamo alle 12,40 e ci fermiamo al rifugio della Barma, in riva al lago più piccolo alle 13,00 per il pranzo.

Ripartiamo alle 14,00, superiamo il lago Vargno alle 15,00 e subito dopo prendiamo la gippabile che ci riporta a Pillaz alle 16,10.

Bellissima gita con tempo bello (a parte una leggera nebbia nel pomeriggio) il primo giorno e bellissimo il secondo giorno.

Veduta dal Colle della Barma m. 2261
Veduta dal Colle della Barma m. 2261

Fotogallery del 19/10 (di Gianni baffo)

Fotogallery del 20/10 (di Gianni baffo)

Video