22ª Guggilihorn (CH) 01/06/2017

LA DISTANZA PERCORSA E' DI CIRCA 17 CHILOMETRI NON 18
LA DISTANZA PERCORSA E' DI CIRCA 17 CHILOMETRI NON 18

Descrizione percorso

Il cippo di vetta del Guggilihorn m. 2351
Il cippo di vetta del Guggilihorn m. 2351

Ritrovo alle 6,15, siamo in 7: Giusi, Sabrina, Mirco, Gabrio, Gianni, Roby e Gianni baffo.

Andiamo a Varzo dove ci raggiungono: Sandro, Gianpaolo, Franco, Tommy e Fabio. Totale 12.

Saliamo in Svizzera fino a Gabi m. 1228 dove lasciamo le auto nel parcheggio a lato della strada. Sono le 7,30 il tempo è quasi bello con sole velato dalle nubi.

Attraversiamo il fiume e prendiamo il bel sentiero che superato il Maggengo Hubulti alle 8,05, la Cappella di S. Antonio alle 8,20, ci porta a Furggu m. 1872 dove arriviamo alle 9,10. Breve sosta e ripartenza alle 9,20.

Saliamo a destra della grossa croce e prendiamo il sentiero che ci porta a Biermatta, poco prima di arrivare perdiamo un po' di tempo per superare un piccolo nevaio, molto ripido che si trova sul sentiero. Arriviamo alle 9,55. Proseguiamo, superiamo altri nevai, questa volta non difficoltosi.

Alle 10,40, ad un bivio Giusi e Sandro proseguono a destra verso il lago Alpa dove li raggiungeremo, gli altri saliamo a sinistra e superati altri nevai arriviamo in cresta alle 11,15. Saliamo a sinistra fino a raggiungere una vetta con ometto di cui non sappiamo il nome alle 11,25. Dopo le foto di rito torniamo sui nostri passi e affrontiamo la ripida rampa sulla destra (per fortuna senza neve) che ci porta in vetta al Guggilihorn m. 2351 dove arriviamo alle 11,40. La vista è stupenda.

Iniziamo la discesa dalla parte opposta della salita alle 11,55. Il primo tratto è molto ripido quindi scendiamo con molta attenzione.

Da lontano vediamo che il sentiero principale che scende gradatamente attraversa diversi nevai molto ripidi, quindi decidiamo di scendere direttamente in libera su percorso senza neve che raggiunge i nevai più in basso dove sono molto meno ripidi.

Dopo averli superati, alle 13,05 arriviamo in un punto in vista del lago Alpa dove ci stanno aspettando Giusi e Sandro, ci riuniamo e scendiamo al lago che raggiungiamo alle 13,15. Sosta per il pranzo e ripartenza alle 14,30.

I nevai sono finiti e scendiamo su bel sentiero non ripidissimo. Superiamo Ober Stafel m. 1868 alle 14,50, Laggin m. 1492 alle 15,50. Da qui il sentiero diventa strada sterrata. Quando siamo quasi a Gabi inizia a piovere. Il tempo di mettere i copri zaini e tirar fuori gli ombrelli e smette.

Arriviamo a Gabi alle 16,40. Saliamo in auto e mentre scendiamo verso l'Italia riprende a piovere.

Bella gita, lunga e faticosa (soprattutto per il molti nevai attraversati) con tempo molto migliore del previsto.

Fotogallery (di Gianni baffo)

Video