6ª Alpe San Giacomo (da Villadossola) 11/02/2016

Descrizione percorso

Il Rifugi Rondolini all'Alpe San Giacomo m. 1324
Il Rifugi Rondolini all'Alpe San Giacomo m. 1324

Ritrovo alle 6,30, siamo in 10: Mara (con Nena), Sabrina, Gabrio, Mirco, Andrea, Armando, Gianni, Vittorio, Bruno M. e Gianni baffo.

Andiamo a Villadossola, lasciamo le auto nel parcheggio vicino a "La Fabbrica" dove ci raggiungono: Gianpaolo (con Asia) e Franco. Totale 12 e 2 cani.

Dopo un caffè al vicino bar iniziamo l'escursione. Sono le 7,25, il tempo è bello.

Saliamo all'inizio sulla strada, quindi prendiamo il sentiero che superato Gaggitti m. 377 alle 7,40, Posa Granda m. 600 alle 8,15 ci porta all'Alpe Corticcio m. 784 alle 8,45.

Sosta per la colazione e ripartenza alle 9,00.

Saliamo un po' sulla strada, un po' sul sentiero. Superiamo l'Alpe Vancone m. 988 alle 9,20. poco dopo a quota 1000 circa iniziamo a pestare la neve.

Arriviamo all'Alpe Baldana m. 1215 alle 10,00. Ci fermiamo a mettere le ciaspole perché la neve comincia ad essere troppa.

Saliamo aprendoci la strada nella neve vergine e arriviamo a destinazione al Rifugio Rondolini all'Alpe San Giacomo m. 1324 alle 10,25. Il tempo è sempre bello e caldo. Mangiamo dentro al rifugio perché fuori non possiamo a causa della neve, ma fa più caldo fuori che dentro, nonostante la stufa accesa.

Appena finito di mangiare vediamo una magnifica aquila (vedi fotogallery) che volteggia un po' sopra di noi, quindi si allontana verso il Pizzo Castello.

Iniziamo il ritorno alle 14,30, senza mettere le ciaspole.

Dopo l'Alpe Baldana facciamo una deviazione sulla destra e scendiamo all'Alpe Basciumo inferiore m. 1088 che raggiungiamo alle 14,30. Scendiamo a destra e torniamo al percorso di salita. Superiamo l'Alpe Corticcio alle 15,10, Posa Granda alle 15,35 e arriviamo a Villadossola alle 16,10.

Gita sempre bella, anche se già ripetuta diverse volte con tempo splendido.

 

Fotogallery (di Gianni baffo)