44ª Punta della Rossola 03/11/2016

Descrizione percorso

La Punta della Rossola m. 2087
La Punta della Rossola m. 2087

Ritrovo alle 6,30, siamo in 8: Sabrina, Mara, Mirco, Serafino, Luca, Bruno C. Bruno M. e Gianni baffo.

Andiamo a Beura dove ci aspettano: Gianpaolo, Fabio, Franco e il Fantasma. Totale siamo in 12.

Saliamo a Cardezza e continuiamo fino all'area attrezzata per i pic-nic all'Alpe Marzone m. 943, dove lasciamo le auto. Sono le 7,50, il tempo è bello.

Prendiamo la strada gippabile che sale all'Alpe Coriesco m. 1134 dove arriviamo alle 8,25. Saliamo sul bel sentiero a destra e arriviamo alla Colla bassa m. 1650 circa alle 9,40. Lasciamo il sentiero che sale sulla destra al Pizzo delle Pecore e prendiamo il sentiero che continua, su continui saliscendi fino all'Alpe Corte di Sopra m. 1609 dove arriviamo alle 10,20.

Sosta per la colazione e ripartenza alle 10,40. Il sentiero si fa meno evidente e sale sulla dorsale che delimita a est il fornale dell'Alpe Corte. Saliamo a sinistra di un ruscelletto, il sentiero si fa molto ripido e ci porta al colletto sommitale m. 1860 circa dal quale ci si affaccia sulla Bocchetta di Ogliana.

Risaliamo il colmo della dorsale (sbagliando, si doveva attraversare a destra il pendio) su percorso senza sentiero molto ripido e fittamente ricoperto da un intrico di rododendri.

Quando finiscono i rododendri troviamo il sentierino che avremmo dovuto prendere al colletto.

Arriviamo al vertice della spalla m. 2030 circa, giriamo a sinistra, risaliamo all'anticima erbosa e quindi proseguiamo in cresta fino ad arrivare in vetta alla Punta della Rossola m. 2087. Sono le 12,00. Il panorama a 360 gradi sul lago Maggiore, i quattromila e le altre vette circostanti è eccezionale.

Dopo le foto di rito iniziamo il ritorno dallo stesso percorso di salita alle 12,25.

Giunti al vertice della spalla prendiamo il sentierino che evitati i rododendri ci riporta al colletto, quindi scendiamo all'Alpe Corte di Sopra dove ci fermiamo per il pranzo alle 13,25.

Ripartiamo alle 14,15, superiamo la Colla bassa alle 14,50, l'Alpe Coriasco alle 15,50 e arriviamo alle auto alle 16,20.

Bellissima gita (a parte il tratto nei rododendri) con tempo ottimo.

 

Fotogallery (di Gianni baffo)

Video