14ª Frazioni di Crevoladossola 07/04/2016

PRIMA PARTE PERCORSO, DA CREVOLADOSSOLA A CRESTO
PRIMA PARTE PERCORSO, DA CREVOLADOSSOLA A CRESTO
SECONDA PARTE, DA CRESTO A CREVOLADOSSOLA
SECONDA PARTE, DA CRESTO A CREVOLADOSSOLA

Descrizione percorso

La Chiesa di S. Croce in vetta al Colle di Croppargino
La Chiesa di S. Croce in vetta al Colle di Croppargino

Visto le previsioni del tempo brutte, decidiamo per una nuova gita cultural - gastronomica.

Ritrovo alle 7,00, siamo in 7: Sabrina, Mirco, Gabrio, Gianni, Luca, Serafino e Gianni baffo.

Andiamo al Gufo's bar a Montecrestese dove ci raggiungono: Angelo, Gianpaolo (con Asia) e il Fantasma. Totale 10 e un cane.

In auto ci rechiamo a Crevoladossola e le lasciamo nel parcheggio presso il campo sportivo. Sono le 8,20 e il tempo è meglio di quanto detto dalle previsioni, nuvole sparse alte, ma senza minaccia di pioggia.

Saliamo a visitare dall'esterno la Chiesa di Crevoladossola dei SS Pietro e Paolo m. 345. Ripartiamo alle 8,35. Procediamo per un breve tratto sulla strada statale, quindi su ripida strada asfaltata. Superiamo Villa Dell'Oro alle 9,05 e alle 9,15 ci fermiamo a visitare la grossa cava di marmo (vedi fotogallery).

Continuiamo e arriviamo alla Chiesa di Pinone alle 9,40. Scendiamo sulla destra fino ad un gran masso coppellato con bella vista sulla Piana dell'Ossola, quindi torniamo alle Chiesa di Pinone alle 10,10 dove ci fermiamo per la colazione. Ripartiamo alle 10,25 e giungiamo a Enso alle 10,45. Nuova sosta alla baita di un amico del Fantasma che ci offre un ottimo vino bianco fatto da lui.

Ripartenza alle 11,05. Procediamo sempre su bella mulattiera, quindi su un sentierino che diventa molto ripido fino ad arrivare al Colle di Croppargino m. 713 (il punto più alto della gita) alle 11,30, dove proprio in vetta c'è la Chiesa di s. Croce.

Scendiamo dalla parte opposta e superato Simbo alle 12,00, Cuslone alle 12,15, arriviamo a Cresto e alla trattoria Scarparo, di Marianna Fiumanò, (vedi biglietti da visita) dove, dopo aver salutato Angelo che per impegni di lavoro ci deve lasciare, ci fermiamo per il pranzo alle 12,30.

Alle 14,20, dopo l'ottimo, abbondante e a buon mercato pranzo a base di antipasti misti (tutti buoni) polenta e cervo (ottimo, tenero e preparato molto bene), formaggio, caffè e ammazza caffè, serviti dalla simpatica Marianna iniziamo il ritorno.

Superiamo Bisogno m. 447 alle 14,50, Solaro alle 15,15, la centrale Enel di Crevoladossola Toce alle 15,25 arriviamo alle auto alle 15,30.

Gita tranquilla (ce la siamo presa molto comoda) con tempo tutto sommato buono, a tratti usciva anche il sole.

 

 

La piana dell'Ossola
La piana dell'Ossola

Fotogallery (di Gianni baffo)