1  Rifugio Crosta all'Alpe Solcio (da Varzo) 07/01/2016

I DATI ESPOSTI SOPRA RIGUARDANO SOLO IL PERCORSO DI SALITA
I DATI ESPOSTI SOPRA RIGUARDANO SOLO IL PERCORSO DI SALITA

Descrizione percorso

Arrivo al rifugio Crosta
Arrivo al rifugio Crosta

Ritrovo alle 7,00, siamo in 9: Giusi, Mara (con Nena), Gabrio, Gigi, Serafino, Luca, Vittorio, Armando e Gianni baffo.

Andiamo a Varzo e lasciamo le auto nel piazzale della chiesa.

Li ci aspettano: Sandro, Gianpaolo, Angelo e Franco. Totale 13 e un cane.

Sono le 8,05, il tempo alla partenza sembra bello, sulle vette sopra Varzo c'è già un pò di solo (vedi fotogallery) ma poco dopo si rannuvola di colpo.

Saliamo per un breve tratto sulla strada asfaltata, poi prendiamo la mulattiera che sale a destra. Cartello indicatore che indica Solcio. Il terreno è scivoloso per la poca neve rimasta.

Raggiungiamo Durogna m. 695 alle 8,25. Prendiamo il sentiero dei tassi.

Superiamo casa Gatti m. 785 alle 8,40, Dreuza m. 980 alle 9,00, Valera m. 1060 alle 9,10 e arriviamo in località Alvazz m. 1135 alle 9,25. Sosta per la colazione e ripartenza alle 9,40.

Superiamo la Cà bianca alle 10,05, l'Alpe Quartina alle 10,35. Nel frattempo inizia a nevicare.

Arriviamo all'Alpe Solcio m. 1750 alle 11,00 e cinque minuti dopo al Rifugio Crosta dove ci attendono i sempre cordiali e simpatici gestori: Marina e Enrico.

Dopo l'aperitivo con patatine saliamo in sala pranzo, dove ci gustiamo gli ottimi piatti preparati da Marina.

Mentre pranziamo nevica sempre di più.

Iniziamo il ritorno alle 14,00, scendiamo per un lungo tratto sulla strada innevata (sono già caduti più di 20 centimetri di neve), quindi verso le 15,30 ci ricongiungiamo con il percorso di salita e arriviamo a Varzo alle 16,30.

Solita gita in un bel posto con tempo brutto (tutto il ritorno sotto una fitta nevicata).

 

Fotogallery (di Gianni baffo e Gabrio)

Foto di gruppo all'interno del rifugio Rondolini
Foto di gruppo all'interno del rifugio Rondolini
Foto di gruppo all'esterno del rifugio Rondolini
Foto di gruppo all'esterno del rifugio Rondolini