42 Pozzolo-Alpe Rina 21/ 22/10/2015

Descrizione percorso

Alba sul Leone
Alba sul Leone

Alpe Pozzolo: 21.10.2015

Gianni, Bruno C. e Gianpaolo partono da Beura, 257,  alle 9.00 e, leggeri come piume, passano dagli alpeggi di Caggiani, 477, e Fiesco, 625, raggiungendo Vaccareccia, 900, alle 10.15. Qui recuperano i pesanti zaini, arrivati fin qui per conto loro, e ripartono toccando Provo, 1060, alle 10.45. Con brevissime pause e zaini sempre più pesanti passano da Prou Menga, Prour e Selvaccia e arrivano al Rifugio Pozzolo, 1635, alle 12.30. Con tutta calma si preparano i giacigli per la notte, si mangia qualcosa, si pulisce e si scalda il locale. C'è anche il tempo per un salto a Cortevecchia a salutare un amico:  un'ora per andata e ritorno. Alle 17.30 ci raggiungono a Pozzolo Gabrio, Mara, Giusi, Sabrina, Mirco e Luca. Tutto funziona perfettamente, acqua, luce, riscaldamento e ne siamo grati a chi gestisce questo rifugio. Allegra serata in compagnia, cena, partita a carte, sane risate. Nella notte due amici tagliano legna e gli altri ascoltano ammirati e divertiti.

 

Alpe Pozzolo – Alpe Rina: 22.10.2015

Grazie all'insonnia prevalente ci si alza molto presto, si fa colazione, si preparano gli zaini e si rimette tutto in ordine. Alle 7.45, dopo le foto di rito e con temperatura intorno allo zero, si parte diretti a Cortevecchia, 1657, con breve salita fino all'Alpe Pozzolo e morbida discesa. Breve pausa , ripida ma breve salita e si scollina, a quota 1730, nell'ampio fornale di Menta. Calpestando un po' di neve nel tratto esposto a nord del lungo traverso, si raggiunge l'alpe, 1765, alle 9.45, lasciando sulla destra il sentiero che sale alla Scala del Ragozzale. Dopo una rapida colazione si riparte e si giunge all'Alpe Rina ed al suo bel rifugio del Gruppo Alpini di Trontano alle 10.45. Poco dopo arrivano Angelo, Gianni Baffo, Bruno M. con Willy, Roby che sono saliti da Faievo, non avendo potuto o voluto pernottare a Pozzolo con il resto del gruppo.

Fotogallery (di Gabrio)

42a Alpe Rina 22/10/2015

Descrizione percorso

Il Togano (a sinistra), il Tignolino e l'Alpe Nava
Il Togano (a sinistra), il Tignolino e l'Alpe Nava

Ritrovo alle 7,00, siamo in 3: Roby, Bruno M. (con Willi) e Gianni baffo. Andiamo a Trontano dove ci raggiunge Angelo. Totale 4 e 1 cane.

Saliamo in auto all'Alpe Faievo m. 950. Sono le 8,15, il tempo è bello.

Saliamo sulla gippabile che porta a Parpinasca fino ad un bivio dove giriamo a destra. Sono le 8,45.

Alle 9,00 ad un altro bivio giriamo a sinistra.

Su bel sentiero raggiungiamo l'Alpe Pieso m. 1445 alle 9,15. Proseguiamo verso destra fino ad un nuovo bivio dove voltiamo a sinistra. Sono le 9,35.

Il sentiero ora sale molto ripido fino all'Alpe Nava m. 1728 dove arriviamo alle 9,50.

Lunga sosta per la colazione e per ammirare lo stupendo paesaggio che ci circonda.

Alle 10,15 riprendiamo il percorso a sinistra dell'Alpe e in falsopiano arriviamo all'Alpe Rina m. 1720 dove ci stà aspettando il gruppo arrivato da Pozzolo. Sono le 10,50.

L'altro gruppo sono in 9: Mara, Giusi, Sabrina, Mirco, Gabrio, Gianni, Luca, Gianpaolo e Bruno C. Quindi in totale siamo in 13.

Sosta per il pranzo nel bel bivacco dell'Alpe e ripartenza, tutti assieme, per lo stesso percorso di salita alle 12,45.

Raggiungiamo l'Alpe Nava alle 13,20. Breve sosta, quindi iniziamo la ripida discesa verso l'Alpe Pieso che superiamo alle 14,00.

Proseguiamo e arriviamo a Faievo e alle auto alle 15,00.

All'Alpe eravamo saliti con 3 auto, quindi carichiamo tutti e andiamo a casa.

Bella gita con tempo ottimo.

Fotogallery (di Gianni baffo)

Foto di gruppo al lago Superiore m. 2275
Foto di gruppo al lago Superiore m. 2275
Foto di gruppo al Guriner Furka m. 2323
Foto di gruppo al Guriner Furka m. 2323