19 Alpe Tore 14/05/2015

Descrizione percorso

I ruderi dell'pAlpe Tore m. 1921
I ruderi dell'pAlpe Tore m. 1921

Ritrovo alle 7,00, siamo in 6: Mara (con Nena) Gabrio, Gigi, Armando, Bruno M. (con Willy) e Gianni baffo.

Andiamo a Piedimulera per l'appuntamento con il gruppo dell'Ossola, sono in 4: Angelo, Gianpaolo (con Asia) Giuseppe e Alessio. Totale 10 e 3 cani.

Saliamo in Val Anzasca fino a Borca m. 1195 dove lasciamo le auto nel parcheggio a lato della strada. Sono le 8,25, il tempo è bello.

Prendiamo la bella mulattiera che da centro paese sale ripida verso l'Alpe Cicervald m. 1653 dove arriviamo alle 9,30. Sosta per la colazione e per le foto di rito allo stupendo paesaggio che ci circonda.

Ripartenza alle 10,00. Non vediamo il piccolo cartello posto su un albero che indica il percorso per l'Alpe Tore, perciò saliamo direttamente nel bosco fino a ritrovare il suddetto percorso, ben segnato, che ci porta ai ruderi dell'Alpe Tore m. 1921, che raggiungiamo alle 10,50.

Un gruppo decide di salire ancora un po, mentre Gabrio, Armando, Bruno e Gianni baffo aspettiamo il loro ritorno.

Alle 11,50, tornati gli altri iniziamo il ritorno dallo stesso percorso di salita e, stavolta sempre sul sentiero, arriviamo all'Alpe Cicervald alle 12,15.

Sosta per il pranzo e ripartenza alle 14,20. Gianpaolo, Armando, Bruno e Alessio scendono dallo stesso percorso di salita, mentre gli altri prendiamo un sentiero, sempre ben segnato che scende sulla destra dell'Alpe.

Dapprima in falsopiano poi molto ripidamente il sentiero ci riporta sulla strada a Borca, un paio di centinaia di metri dopo il parcheggio dove giungiamo alle 15,10. Poco dopo arriva anche l'altro gruppo.

Alle 15,30 ci raggiungono anche Gianni e Roberto saliti in auto. Una bevuta al bar sulla strada quindi tutti a casa.

Bellissima gita con tempo soleggiato e caldo.

Veduta dall'Alpe Cicervald
Veduta dall'Alpe Cicervald

Fotogallery (di Gianni baffo)