44 Traversata Pozzolo-Alpe Faievo 29/30/10/2014 e Pizzo Tignolino 30/10/2014

Descrizione percorso del 29/30 (Pozzolo-Faievo)

Gabrio e Gianni in vetta al Pizzo Tignolino m. 2246
Gabrio e Gianni in vetta al Pizzo Tignolino m. 2246

Gita n. 44 del 29-30 ottobre 2014
Partecipanti 5 (Gabrio, Armando, Gianni, Franco P., Gianpaolo)
29 ottobre: Beura - Rifugio Alpe Pozzolo. Disl: 1400 m. Tempo: 3 h 30'.
Gianni e Franco P. salgono il mattino. Gabrio, Armando e Gianpaolo il pomeriggio. Giornata meravigliosa. Percorso: Beura, Alpe Caggiani, Alpe Fiesco, Alpe Vaccareccia, Alpe Provo, Rifugio Alpe Pozzolo (m 1635). Cena e pernottamento.
30 ottobre: partenza ore 7. Alpe Corte Vecchia (m 1657) ore 7 25. Punta Pozzolo (m 2082) ore 8 40. 10' di pausa. Testa del Parise (m 2092) ore 9 10. 10' di pausa. Pizzo Desen (m 2071) ore 9 30. Alpe Ragozzale (m 1908) ore 9 55. 15' di pausa. Passo della Rolà. Testa di Menta (m 2204) ore 11 05. Passo Tre Uomini. Pizzo Tignolino (m 2246): solo Gabrio e Gianni. Incontro per il pranzo con Roby, Baffo, Angelo, Serafino e Bruno M., saliti da Faievo, a quota 2150 fra Tignolino e Passo di Basagrana (m 2070) alle 12 15. Ripartiti alle 13 30 arriviamo a Faievo (m 950) alle 16 30, passando da Passo di Basagrana, Costa dei Bagnoli e Alpe Parpinasca. Drink a Trontano per compleanno di Franco P. Tempo di salita, pause escluse, 4 h 15'. Dislivello in salita 1000 m (1100 per chi è salito anche sul Tignolino). Dislivello in discesa 1650 m (1750 per chi è salito anche sul Tignolino). Tempo totale, pause escluse, 6 h 45'.

Fotogallery (di Gabrio)

Descrizione percorso del 30 (Pizzo Tignolino)

Il Pizzo Tignolino m. 2246
Il Pizzo Tignolino m. 2246

Ritrovo alle 6,15, siamo in 4: Serafino, Roby, Bruno M. e Gianni baffo.

Andiamo a Trontano dove ci aspetta Angelo.

Saliamo in auto sulla strada sterrata che in 4 km. ci porta al parcheggio poco sotto le baite dell'Alpe Faievo m.950.

Sono le 7,50, il tempo è bello.

Saliamo sul bel sentiero che superato l'Alpe Faievo ci porta all'Alpe Parpinasca m.1210, dove arriviamo alle 8,25. Breve sosta nello spiazzo adiacente il bel rifugio omonimo (purtroppo chiuso), quindi riprendiamo la salita. Dal prato dietro al rifugio saliamo a sinistra fino a un rudere dove ritroviamo il sentiero. raggiungiamo l'Alpe Campo m.1425 alle 9,00. Sosta per la colazione e ripartenza alle 9,10.

Il percorso continua salendo gradatamente all'inizio, quindi più ripido fino a raggiungere la Costa dei Bagnoli m.1750 circa che raggiungiamo alle 9,45 (il cartello indicatore segna la quota sbagliata di m.1820).

Proseguiamo in falsopiano, quindi saliamo gradatamente fino ad arrivare al Passo di Basagrana m.2070 alle 10,50. Dal Passo saliamo a destra sulla cresta e arriviamo al Pizzo Tignolino m.2246 alle 11,50.

Lo spettacolo è eccezionale. Dopo le foto di rito iniziamo la discesa dallo stesso percorso.

Mentra scendiamo incontriamo Gabrio e Gianni, partiti da Pozzolo con Gianpaolo, Armando e Franco, dove erano saliti il giorno prima da Beura (vedi altra descrizione) che salgono in vetta.

Ci fermiamo a quota 2150, a metà strada dal Passo di Basagrana per il pranzo. Sono le 12,20. Ci raggiungono anche Gianpaolo, Armando e Franco che non sono saliti in vetta.

Poco dopo arrivano anche Gabrio e Gianni.

Riprendiamo la discesa tutti assieme (in 10) alle 13,35. Superiamo il Passo alle 13,50, la Costa dei Bagnoli alle 14,45, l'Alpe Campo alle 15,20, l'Alpe Parpinasca alle 15,50, l'Alpe Faievo alle 16,20 e arriviamo alle auto alle 16,30.

Dati del 30 (Pizzo Tignolino)
Dati del 30 (Pizzo Tignolino)

Fotogallery (di Gianni baffo)