33 Pizzo Straciugo 14/08/2014

Descrizione percorso

Il Pizzo Straciugo m. 2712
Il Pizzo Straciugo m. 2712

Ritrovo alle 6,30 a Gravellona, siamo in 11: Flavia, Gabrio, Chiara, Lucia, Giusy, Gianni, Roby, Vittorio, Bruno C. Bruno M. e Gianni baffo.

Andiamo a Domodossola per l'appuntamento con l'altro gruppo, sono, da Domodossola: Angelo, Egidio, Giuseppe, Gianpaolo, suo figlio Andrea, e tre suoi amici, Michele, Matteo e Roberto. Da Varese: Francesca, Carlo e Daniele. Dalla Francia: Emmanuelle e Charlène.

In totale siamo in 24 (record assoluto per una gita dei Trotapian) + 2 cani: Asia e Willi.

Saliamo in alta Val Bognanco, giriamo a sinistra per Gomba m.1240, dove arriviamo alle 7,40. Il tempo è bello, le previsioni danno venti deboli da nord.

Saliamo su bel sentiero, con lunghi tratti in falsopiano. Superiamo l'Alpe Oriaccia m.1661 alle 9,05, l'Alpe Vallaro alle 9,35. Nel frattempo il vento che doveva essere lieve si dimostra molto meno lieve del previsto e aumenta sempre più.

Continuiamo e arriviamo al Rifugio Alpe al Laghetto m.2039 alle 10,10. Il vento è sempre più forte.

Breve sosta per la colazione, quindi proseguiamo. Superiamo il primo dei Laghi di Campo alle 11,00. Arriviamo al secondo alle 11,10.

Qui ci dobbiamo fermare, nonostante il vento forte, ad attendere il passaggio di un gruppo di oltre 1000 pecore che scende dal sentiero che dobbiamo percorrere (vedi fotogallery). Dopo circa 15 minuti possiamo riprendere la salita che diventa più ripida. Arrivaimo al passo alle 12,00, giriamo a destra e iniziamo il traverso che ci porta alla base della ripida salita che porta in vetta al Pizzo Straciugo m.2712. Il vento che pensavamo essere ancora più forte è cessato.

Giungiamo in vetta alle 12,40. lo spettacolo è eccezionale. Dopo le foto di rito iniziamo la discesa, dalle stesso percorso di salita alle 12,55.

Scendiamo fino al primo lago di Campo dove ci fermiamo per il pranzo, sono le 14,00.

Ripartiamo alle 15,00, superiamo il rifugio alle 15,30, l'Alpe vallaro alle 16,00, l'Alpe Oriaccia alle 16,30 e arriviamo a Gomba e alle auto alle 17,50.

Bellissima gita con tempo ottimo, a parte il forte vento che ci ha accompagnato per lunghi tratti.

 

Fotogallery (di Gianni baffo)