6 Colmine di Crevola 07/02/2013

Descrizione percorso

La baita di Giuseppe all'Alpe Gorta (quella gialla)
La baita di Giuseppe all'Alpe Gorta (quella gialla)

Ritrovo alle 7,00, siamo in 6: Gabrio, Gianni, Roberto, Pucci, Bruno M. e Gianni baffo. Andiamo a Domodossola per l'appuntamento con gli Ossolani, sono in 3: Gianpaolo, Sandro e Franco.

In macchia ci rechiamo a Foppiano m.1217. Arrivati Gianpaolo, Roberto e Pucci prendono le tre auto e vanno a  Scezza da dove saliranno direttamente all'Alpe Gorta alla baita di Giuseppe, per riscaldarla e cominciare a preparare il risotto. Gli altri 6 iniziamo l'escursione. Sono le 8,10, il tempo è bello anche se un pò freddo.

Alle 8,40 superiamo Campero m.1380 e alle 8,50 Cavoraga m.1410. Poco dopo dobbiamo mettere le ciaspole perchè la neve aumenta.

Arriviamo al passo della Colmine m.1605 alle 9,30. Proseguiamo e raggiungiamo l'Alpe Genuina m.1695 alle 10,15. Sosta per la colazione e ripartenza alle 10,30.

Su continui saliscendi superiamo l'Alpe della Colmine alle 12,00. Poco prima di iniziare l'ultima discesa verso Gorta ci raggiunge Gianpaolo che ci è venuto incontro. Poco dopo togliamo le ciaspole e scendiamo con molta attenzione per i frequenti tratti ghiacciati.

Arriviamo all'Alpe Gorta e alla baita di Giuseppe m.1320 alle 13,15. Li ci aspettano Pucci e Roberto che hanno riscaldato la baita e cominciato a preparare il risotto.

Mentre pranziamo si alza un forte e gelido vento. Ripartiamo alle 15,00, alle 15,55 superiamo la Cappella Puzoi m.798 e alle 16,10 arriviamo alle auto a quota 650 circa.

Bella gita con bel tempo anche se freddo.

 

Fotogallery (di Gianni baffo)

Foto di gruppo sul monte Croce
Foto di gruppo sul monte Croce
La Cappella dell'alpe Campo
La Cappella dell'alpe Campo