6 Colmine di Crevola 07/02/2013

Descrizione percorso

La baita di Giuseppe all'Alpe Gorta (quella gialla)
La baita di Giuseppe all'Alpe Gorta (quella gialla)

Ritrovo alle 7,00, siamo in 6: Gabrio, Gianni, Roberto, Pucci, Bruno M. e Gianni baffo. Andiamo a Domodossola per l'appuntamento con gli Ossolani, sono in 3: Gianpaolo, Sandro e Franco.

In macchia ci rechiamo a Foppiano m.1217. Arrivati Gianpaolo, Roberto e Pucci prendono le tre auto e vanno a  Scezza da dove saliranno direttamente all'Alpe Gorta alla baita di Giuseppe, per riscaldarla e cominciare a preparare il risotto. Gli altri 6 iniziamo l'escursione. Sono le 8,10, il tempo è bello anche se un pò freddo.

Alle 8,40 superiamo Campero m.1380 e alle 8,50 Cavoraga m.1410. Poco dopo dobbiamo mettere le ciaspole perchè la neve aumenta.

Arriviamo al passo della Colmine m.1605 alle 9,30. Proseguiamo e raggiungiamo l'Alpe Genuina m.1695 alle 10,15. Sosta per la colazione e ripartenza alle 10,30.

Su continui saliscendi superiamo l'Alpe della Colmine alle 12,00. Poco prima di iniziare l'ultima discesa verso Gorta ci raggiunge Gianpaolo che ci è venuto incontro. Poco dopo togliamo le ciaspole e scendiamo con molta attenzione per i frequenti tratti ghiacciati.

Arriviamo all'Alpe Gorta e alla baita di Giuseppe m.1320 alle 13,15. Li ci aspettano Pucci e Roberto che hanno riscaldato la baita e cominciato a preparare il risotto.

Mentre pranziamo si alza un forte e gelido vento. Ripartiamo alle 15,00, alle 15,55 superiamo la Cappella Puzoi m.798 e alle 16,10 arriviamo alle auto a quota 650 circa.

Bella gita con bel tempo anche se freddo.

 

Fotogallery (di Gianni baffo)

Foto di gruppo a Sogno
Foto di gruppo a Sogno
Foto di gruppo a Tappia
Foto di gruppo a Tappia