47 Rifugio Lidesh 14/11/2013

Descrizione percorso

Il Rifugio Lidesh m. 1570
Il Rifugio Lidesh m. 1570

Ritrovo alle 6,30, siamo in 5: Armando, Gabrio, Gianni, Bruno M. e Gianni baffo.

Andiamo in auto a Cannobio, quindi giriamo a sinistra e prendiamo la Val Cannobina che ci porta a Finero m.900. Lasciamo le auto nel bel parcheggio sulla destra poco sotto la chiesa dove ci aspettano Franco e Gianpaolo con Asia, saliti dalla Val Vigezzo. Totale 7 + Asia (il cane di Gianpaolo).

Sono le 7,25 e il tempo è brutto.

Scandiamo nella valle, attraversiamo un ponte e risaliamo a Provola m.930 dove giungiamo alle 7,40.

Prendiamo il sentiero che sale su pratoni ed in breve entriamo nel bosco. Il sentiero scompare spesso sotto la spessa coltre di foglie che lo ricopre. Per fortuna è molto ben segnato e ci orientiamo principalmente seguendo i segni giallo/rossi. Proseguiamo con cautela perchè a causa delle foglie è facile scivolare. Superiamo alcuni punti su facili roccette, spesso agevolati da catene fisse e alle 9,30 arriviamo, dopo esscerci fermati a far colazione all'Alpe Mut m.1493.

Proseguiamo in costa, poi il sentiero, sempre ricoperto di foglie, sale ripido verso la Bocchetta del Lidesh, che superiamo alle 10,05. Da li scendiamo dal versante opposto e arriviamo all'Alpe e relativo rifugio Lidesh m.1570 alle 10,20. Il rifugio è molto bello e molto ben tenuto, con un tavolo, camino, un letto a castello e al piano di sopra un tavolato dove poter dormire.

Dopo il pranzo ripartiamo alle 12,00, il tempo è sempre brutto è arrivata anche la nebbia, ma per fortuna non piove.

Torniamo dallo stesso percorso, facendo sempre attenzione a non cadere. Superiamo l'Alpe Mut alle 12,55, arriviamo a Provola alle 14,15 e a Finero alle 14,30.

Breve sosta in un bar quindi tutti a casa.

Gita non molto remunerativa, con sentiero disagevole e tempo sempre brutto. Unica consolazione che non ha piovuto.

 

Fotogallery (di Gianni baffo)

Foto di gruppo a Sogno
Foto di gruppo a Sogno
Foto di gruppo a Tappia
Foto di gruppo a Tappia