18 Il Pizzo e il Monte Todano 01/05/2013

Descrizione percorso

La cresta che va dal Pizzo al Monte Todano
La cresta che va dal Pizzo al Monte Todano

Ritrovo alle 6,50 al cimitero di Cambiasca, siamo in 2 Gabrio e Gianni baffo. In auto andiamo ad Intragna, ne lasciamo una poco sopra il paese a quota m.750 circa. Con l'altra saliamo fino alla località Piazza a m.1150 circa e la lasciamo nell'ampio parcheggio. Sone le 7,10 e il tempo come al solito è brutto.

Iniziamo la salita su bel sentiero, superiamo l'Alpe Piazza e l'Alpe Sunfai alle 7,30. Proseguiamo e arriviamo in vetta a Il Pizzo m.1650 circa alle 8,15. Sosta per le foto allo stupendo paesaggio sul Lago Maggiore, mentre la Marona e la Zeda sono coperte ddale nuvole.

Ripartiamo e in cresta raggiungiamo il Monte Todano m.1667 dove arriviamo alle 8,40.

Iniziamo la discesa dal lato della Marona, il sentiero ripidissimo ed esposto è molto scivoloso per le abbondanti pioggie cadute, quindi scendiamo con molta cautela. Arriviamo al Colle della Forcola m.1518 alle 9,00.

Da li scendiamo a destra su sentiero brutto, scivoloso, poco tracciato e invaso da ogni tipo di alberello, ma ben segnato.

Quando arriviamo ad un gruppo di baite diroccate vediamo in alto un gruppo di camosci attraversare i prati e proseguire dalla parte da dove arriviamo noi. Ne contiamo 8.

Dal gruppo di baite diroccate il sentiero peggiora sempre di più, sempre meno tracciato e sempre più invaso dalle piante.

Arriaviamo a Onunchio m.1131 alle 10,25. Breve sosta poi ripartiamo. Scendiamo su sentiero bello e ben tracciato, ma stando sempre attenti a non scivolare sui sassi viscidi.

Superiamo alcuni ruscelli, resi impetuosi dalle forti pioggie (un paio con difficoltà per la troppa acqua), Casaiuva m.954 alle 11,20, Usciago Cima m.845 alle 11,45. Arriviamo alla baita di Gianni Pizzorni alle 12,25. Sosta per la foto al famoso cancello della baita, dove Pizzorni è rimasto appeso nel tentativo di scavalcarlo. Alle 12,35 giungiamo all'auto lasciata a quota 750. Andiamo a prendere l'altra, quindi a casa.

Ci è andata bene con il tempo che dava pioggia, ma fortunatamente non è piovuto.

Fotogallery (di Gianni baffo)