7ª Monte Ziccher 16/02/2012

Descrizione percorso

Foto di gruppo in vetta al Monte Ziccher m. 1961
Foto di gruppo in vetta al Monte Ziccher m. 1961

Ritrovo a Masera alle 7,45. La giornata è splendida, c'è un filo di vento e la temperatura è ideale. Il grande freddo sembra finito. Siamo in 9: da Intra gabrio, Gianni, Roberto, Roby, Vittorio e Pucci; dall'Ossola Giuseppe, Sandro con Book e Gianpaolo. Dopo un record inavvicinabile di presenze consecutive, battuto solo da Gabrio, manca per la prima volta, dopo anni, Gianni Baffo, alle prese con la caldaia di casa, che non ha retto il super-lavoro dei giorni scorsi. Caffè a Druogno e partenza dal Blizz, quota 1200, alle 8,35. Tutti con le ciaspole, perchè la neve scarseggia e non è delle più sciabili. Con una variante al solito tracciato, per cambiare un po’, puntiamo alla bocchetta di Sant’Antonio, ma abbandoniamo la bella traccia al bivio a quota 1800 e ci battiamo la pista diretta fino al Monte Ziccher, quota 1961. Il tutto con la nostra consueta calma e alle 11 siamo in vetta. Incontriamo altri ciaspolari e due coraggiosi con gli sci, che, però, a metà discesa saranno costretti a caricarsi gli sci in spalla. La breve discesa dalla vetta al colletto richiede attenzione e siamo costretti a togliere le ciaspole perché si forma lo zoccolo di neve. Alle 12.15 siamo alle macchine e ci sistemiamo prima di andare al rifugio Blizz, dove la signora Toniutti ci prepara una squisita e ricca polentata. Festeggiamo Giuseppe, che ieri ha compiuto tanti anni, nonostante la gran forma e le persistenti velleità. Verso le 14.30 ripartiamo verso la dura realtà, dura soprattutto per il non-pensionato Gabrio e per il semi-pensionato Sandro.

Fotogallery (di Gabrio)

Foto di gruppo al rifugio della Barma m. 2060
Foto di gruppo al rifugio della Barma m. 2060
Foto di gruppo al Colle della Barma m. 2261
Foto di gruppo al Colle della Barma m. 2261