46ª Rifugio e Punta Pozzolo 10-11/10/2012

Descrizione percorso

ngelo e la Punta Pozzolo m. 2081
ngelo e la Punta Pozzolo m. 2081

Ritrovo alle 13,35, siamo in 2 Vittorio e Gianni baffo. Gli altri, Flavia, Gabrio, Gianni, Armando, e Roby, sono partiti al mattino.

Andrea ci avvisa che ha appena finito di lavorare e quindi sale più tardi da solo.

Andiamo a Beura m.257 e iniziamo l'escursione, sono le 14,20 e il tempo è nuvolo. Superiamo l'Alpe Caggiani m.477 alle 14,40 e arriviamo all'Alpe Fiesca m.625 alle 14,55. All'Alpe raggiungiamo Sandro, Franco, Angelo e Sergio che erano partiti 10 minuti prima.

Proseguiamo e alle 15,25 troviamo Armando e Roby, saliti al mattino, che stanno scendendo perchè devono essere a casa prima di sera. Poco dopo, alle 15,35 superiamo l'Alpe Vaccareccia m.885. Proseguiamo, sempre su bel sentiero e raggiungiamo l'Alpe Prov, (caratterizzato da una fontana sormontata da una rana in sasso) m.1060 alle 16,05.

Continuiamo e raggiungiamo il rifugio Pozzolo m.1635 alle 17,25.

Li ci attendono gli altri saliti al mattino. Alle 19,00 circa ci raggiunge anche Andrea.

Dopo la cena a base di risotto con funghi e polenta e gorgonzola, alle 22,30 circa tutti a letto.

Sveglia alle 6,30, colazione e partenza alle 7,40. Il tempo per ora è bello.

Superiamo l'Alpe Cortevecchio m.1657 alle 8,05 e su bel sentiero raggiungiamo la Punta Pozzolo m.2081 alle 9,05.

Dopo le foto di rito allo stupendo paesaggio scendiamo e alle 9,35 raggiungiamo la Testa del Parise m.2092, quindi il Pizzo Desen m.2071 alle 9,55. Scendiamo e mentre gli altri vanno all'Alpe (rifugio) Ragozzale m.1906, Sergio, Angelo e io (Gianni baffo) andiamo al passo Ragozzale m.1960 che raggiungiamo alle 10,25. Nel frattempo sale la nebbia. Scendiamo anche noi all'Alpe Ragozzale dove ci fermiamo per la seconda colazione.

Ripartiamo alle 10,50, risaliamo al passo Ragozzale e scendiamo dalla parte opposta. Superiamo l'Alpe Menta m.1769 e su continui saliscendi raggiungiamo l'Alpe (e rifugio) Rina m.1720 alle 12,05 dove ci fermiamo per il pranzo. Ripartiamo alle 13,20, il tempo è sempre nuvolo, ma per fortuna non piove.

Su percorso in falsopiano raggiungiamo l'Alpa Nava m.1728 alle 13,50. Finalmente inizia la discesa su bel sentiero che ci porta all'Alpe Piesco m.1445, che raggiungiamo alle 14,20. Poco sotto incontriamo Gianpaolo, che ci è venuto incontro. Mentre ci aspettava ha trovato due bei porcini (uno enorme).

Scendiamo su strada sterrata e alle 15,50 arriviamo a Trontano, dove il giorno prima erano state lasciate delle auto.

Dopo la sosta per bere una birra torniamo a Beura a prendere le altre auto, quindi tutti a casa.

Bella gita con tre vette raggiunte e tempo, il secondo giorno al mattino presto bello, quindi nuvolo ma per fortuna senza pioggia.

 

Fotogallery (di Gianni baffo)

Foto di gruppo al punto panoramico Bel Grot
Foto di gruppo al punto panoramico Bel Grot
Durante il pranzo a Sarledi
Durante il pranzo a Sarledi