41ª Monte Togano 22/09/2011

Descrizione percorso

Il Monte Togano
Il Monte Togano

Ritrovo ore 6,00, siamo in 5 Gianni, Gabrio, Andrea, Bruno e Gianni baffo.

Andiamo al ponte sul Melezzo dove abbiamo appuntamento con gli Ossolani al bar sulla statale, sono in 2 GianPaolo e Franco. Dopo un caffè lasciamo li la macchina di Franco e con le altre andiamo a Gagnone-Orcesco m.750 dove iniziamo l'escursione. Sono le 7,10 e il tempo finalmente è ottimo.

Mentre saliamo verso Campra sul sentiero troviamo alcuni funghi. Alle 8,10 arriviamo ai pratoni prima di Campra e per la prima volta vediamo in lontananza il Togano illuminato dai primi raggi di sole.

Alle 8,25 giungiamo a Campra m.1379, proseguiamo e alle 9,55 arriviamo all'Alpe Fornale m.1692 dove ci fermiamo per la colazione. Alle 10,10 ripartiamo e alle 10,50 raggiungiamo il Passo di Biordo m.2061 e da li saliamo su difficile sentiero alla prima vetta del Monte Togano m.2299 dove arriviamo alle 11,40.

Dopo aver ammirato lo stupendo panorama ed aver scattato le foto di rito, alle 12,00 ripartiamo e alle 12,20 per la cresta raggiungiamo la seconda vetta m.2301.

Alle 12,35 iniziamo la discesa verso il Passo di Basagrana m.2000 circa, dove arriviamo alle 13,00.

Al Passo sosta per il pranzo. Alle 14,10 iniziamo la discesa in mezzo ai rododendri per raggiungere l'Alpe Sassoledo.

Mentre scendiamo vediamo un paio di camosci, che disturbati dalla nostra presenza si allontanano senza fretta.

Alle 15,40 arriviamo all'Alpe Sassoledo m.1599 e da li su interminabili saliscendi superiamo l'Alpe Roi m.1532 alle 16,00 e l'Alpe Miucca m.1498, dove arriviamo alle 16,40.

Da li finalmente inizia la discesa verso l'Alpe Il Bogo m.1045 che raggiungiamo alle 17,20, proseguiamo verso Dalovio località Ratto m.932 dove arriviamo alle 17,35 e su strada superiamo prima la fermata della ferrovia di Coimo e alle 18,00 arriviamo al bar sulla Statale dove avevamo lasciato la macchina di Franco.

Gli autisti vanno a prendere le altre macchine e dopo una buona birra andiamo tutti a casa.

Escursione lunga e faticosa, ma molto soddisfacente, anche grazie al tempo che si è mantenuto sempre stupendo.

 

Fotogallery (di Gabrio)